Hai acquistato un prato in erba sintetica e hai qualche dubbio sulla posa? In questo articolo troverai tutte le indicazioni necessarie per effettuare una corretta posa su cemento e altre strutture simili. Innanzitutto, a differenza di quanto si possa pensare, la posa del prato sintetico su cemento è assolutamente fattibile e abbastanza semplice.  Non è quindi necessario rivolgersi a dei professionisti, ma potrai farlo anche da solo. I modelli di erba sintetica, infatti, hanno un fondo in lattice adattabile a qualunque tipo di superficie e presentano delle forature che permettono il deflusso dell’acqua. Di conseguenza, la posa del prato sintetico non necessita di preparazione del fondo a meno che il cemento non presenti buche o irregolarità.

Prato sintetico come si posa su cemento: tutte le istruzioni

Tuttavia, nel caso in cui vi fossero, potresti provare a compensarle stendendo uno strato di pietrisco fine dai 3/6 mm fino a 1 cm. Con questa tecnica riuscirai a colmare tutte le irregolarità, creando un piano adeguato. Naturalmente  dovrai pressarlo in modo accurato. E’ inoltre importante ricordare che l’applicazione di prato sintetico sul cemento ti consentirà di risolvere eventuali problemi estetici. L’erba sintetica, infatti, non è impermeabile ma drenante. Di conseguenza, se vi sono infiltrazioni dovrai intervenire ancor prima della possa, attuando con una buona impermeabilizzazione con la guaina bituminosa o la resina.

Non solo, dovrai anche dare un’occhiata alla pendenza del pavimento. In questo caso dovrei servirti di una bolla o una livella. Tuttavia, in mancanza di queste attrezzature, puoi sempre ricorrere a soluzioni alternative e più facilmente attuabili. Bagna quindi con la canna dell’acqua il pavimento e, se l’acqua defluisce verso uno scolo e sparisce, allora vorrà dire che la pendenza è corretta. Al contrario, se persistono pozze di acqua la pendenza non va bene e bisognerà intervenire facendola correggere da un’impresa edile.

A questo punto, dopo aver fatto tutti i controlli necessari ed eventuali interventi di manutenzione, potrai finalmente posare il prato. Per fissarlo a terra potrai servirti di alcuni vasi agli angoli oppure circondare l’intero perimetro di  sabbia fine in modo che si zavorri. Un’altra alternativa è quella di fissare il prato sintetico con dei tasselli oppure utilizzare delle soglie in alluminio che si usano ad esempio per dividere il pavimento tra sala e bagno.

Prato sintetico come si posa su cemento: il terrazzo

Molto simile alla posa su cemento è anche quella sul terrazzo. Le problematiche cui si può andare incontro sono infatti le medesime e, di conseguenza, anche i controlli da fare saranno gli stessi. Occhio quindi alle infiltrazioni e alla pendenza del terrazzo, che andrà verificata con appositi strumenti o, semplicemente, facendo qualche piccolo esperimento con l’acqua. Dopo aver effettuato tutti i controlli del caso, potrai posare il manto d’erba utilizzando dei vasi agli angoli, circondando il perimetro di sabbia fine, oppure utilizzando delle soglie in alluminio.

E’ possibile tuttavia che il terrazzo non presenti un muro perimetrale. In questo caso dovrai perciò proteggere il prato anche dall’azione del vento. Per evitare che quest’ultimo lo sollevi, potrai fissarlo nelle parti più fragili ed esposte sfruttando un nastro biadesivo ad alta tenuta. Per far sì che aderisca perfettamente, è necessario ricordare di pulire accuratamente la superficie di posa. Il consiglio è di evitare detersivi, che potrebbero compromettere la porosità della superficie da incollare, e utilizzare acqua calda. In questo modo il nastro adesivo si incollerà perfettamente. Diversamente non sarà efficace.

Un’altra criticità potrebbe inoltre essere rappresentata dalla forma del terrazzo. Non tutti i terrazzi, infatti, hanno una forma perfettamente squadrata, tutt’altro. I terrazzi spesso presentano un perimetro con rientranze e sporgenze e, di conseguenza, richiedono anche un fine lavoro di taglio. Questa rappresenta senza dubbio la fase più difficile della posa di un prato sintetico. Assicurati perciò di comprare forbici ad alta efficienza, che non sfibreranno la base che ha il compito di unire il fondo di lattice all’erba sintetica soprastante. In questo modo eviterai di rovinare il manto. A questo punto dovrai prendere bene le misure ed il consiglio è di farlo più volte in modo tale da essere molto sicuro prima di procedere con il taglio. Dopo aver tagliato e posato correttamente il manto erboso, ricorda di spazzolarlo, in modo da uniformare tutta la superficie.